GALLERIA BIASUTTI & BIASUTTI

La galleria, fondata nel 2000 da Attilio Biasutti e dai figli Giuseppe e Paola, presenta mostre monografiche rivolte ad artisti e movimenti del '900, italiani e stranieri. Tra le più significative quelle dedicate al gruppo di Corrente, Rosai, de Pisis, Crippa, Mondino e "Novecento", una rilettura dei maestri quali: Albers, Campigli, Carrà, Guttuso, de Chirico, Marino Marini, Severini, Sironi e Sutherland. Nel 2007 Daniel Spoerri, nel 2008 CoBrA, nel 2009 Wifredo Lam, nel 2013 Sebastian Matta e nel 2016 Salvo. La galleria si è avvicinata al lavoro di Piero Gilardi, dando vita ad una collaborazione che ha reso possibili importanti rassegne e l'esplorazione del movimento dell'Arte Povera. Negli ultimi anni la proposta artistica ha riguardato Gianfranco Baruchello, l'astrattismo-informale italiano ed una monografica dedicata a Giulio Turcato. Dal 2019 la galleria alterna alle mostre degli artisti e movimenti del '900, esposizioni dedicate alla fotografia in Italia tra la metà degli anni '60 fino ai primi anni '80, da Giorgio Ciam a Mario Cresci, Luigi Ghirri e Michele Zaza. 

Valerio Adami, Josef Albers, Giovanni Anselmo, Gianfranco Baruchello, Alighiero Boetti, Corrado Bonomi, Jessie Boswell, Pier Paolo Calzolari, Gigi Chessa, Massimo Campigli, Eugenio Carmi, Carlo Carrà, Felice Casorati, Bruno Cassinari, Filippo de Pisis, Nicola Galante, Franco Gentilini, Piero Gilardi, Asger Jorn, Jannis Kounellis, Carlo Levi, Marco Lodola, Umberto Mastroianni, Roberto Sebastian Matta, Francesco Menzio, Mario Merz, Aldo Mondino, Ennio Morlotti, Giulio Paolini, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Enrico Paulucci, Achille Perilli, Carol Rama, Ottone Rosai, Piero Ruggeri, Emilio Scanavino, Daniel Spoerri, Luigi Stoisa, Graham Sutherland, Francesco Tabusso, Giulio Turcato, Gabriele Turola, Gilberto Zorio.